Inibire l’herpesvirus canino (CHV-1)

 

Il CHV-1 è trasmesso dal genitore infetto ai cuccioli alla nascita durante il passaggio nel canale vaginale, e/o per contatto con le secrezioni orali e nasali della madre.Una volta contratto dal cucciolo il virus inizia a moltiplicarsi all’interno delle cavità nasali e della faringe, la bassa temperatura favorisce la diffusione del virus in tutto il corpo e comincia l’attacco verso il debole sistema immunitario del cucciolo, nell’80% dei casi l’animale soccombe nella prima settimana di vita. Diversi studi hanno evidenziato che aumentando il livello della temperatura corporea del cucciolo e cioè portandolo alla normale temperatura corporea dell’animale (38°C) si tiene inattivo il virus inibendone così l’attacco. Inibire in questo modo il CHV-1 nelle prime 3-5 settimane di vita del cucciolo permette la naturale formazione di un sistema immunitario capace di contrastare questa infezione. Molto interessante ed esplicativo un articolo scritto dal Dott. David Montagnani per il CBFI, Club Bouledogue Francese Italia.

 

Il sistema classico

 

Anche per questo scopo vengono utilizzate le classiche lampade ad infrarossi, che tengono calda l’area della cassa parto. Da test effettuati ponendo una lampada ad infrarossi da 250W alla distanza di circa 120cm da terra nell’area della cassa parto (anche se in modo NON uniforme) si ottengono circa 28-32 gradi che in molti casi aiutano i cuccioli a stare al caldo ma fanno boccheggiare la madre per il surriscaldamento dell’aria circostante. In ogni caso questo sistema è carente in precisione in quanto spostandosi dal lobo centrale della lampada varia la temperatura e considerando che per convezione il caldo sale verso l’alto l’efficienza di questo sistema risulta limitata e l’efficacia sul cucciolo molto poco oggettiva.

 

WarmeXa Le Pedane Riscaldanti

 

L’approccio WarmeXa è totalmente differente, utilizzando alla base della cassa parto una pedana modello DHP impostata per inibire il CHV-1 (protetta da una semplice coperta) il cucciolo sin dalla nascita troverà all’esterno una temperatura simile a quella del ventre materno e questo contribuirà a rendere inattivo l’herpesvirus fino allo sviluppo del sistema immunitario del cucciolo. Le pedane riscaldanti WarmeXa garantiscono su tutta la loro superficie uniformità di calore di conseguenza anche muovendosi il cucciolo sarà sempre protetto. L’efficienza del sistema è altissima difatti il calore si concentra tra la pedana è il corpo dei cuccioli, tenendoli costantemente al caldo.

 

Bassi consumi di energia elettrica

 

Quando si parla di alta efficienza ai nostri giorni significa risparmio di energia elettrica; le pedane riscaldanti WarmeXa hanno costi di esercizio contenuti rispetto ad ogni altro sistema. Se ad esempio consideriamo il sistema classico delle lampade ad infrarossi si avranno consumi da 100 a 250W (la scelta della potenza è data dalla taglia dell’animale), con le pedane riscaldanti WarmeXa si va da 45 a 115W in funzione della dimensione della pedana, a conti fatti si ottiene un risparmio superiore al 50%; e in altre parole con quello che si risparmia sulla bolletta si sconta il costo iniziale della pedana riscaldante!